storia - Cristiani Sarzana

di Sarzana
CHIESA EVANGELICA BATTISTA
Dio è Spirito e quelli che l'adorano, bisogna che l'adorino in spirito e verità
(Giov. 4, 24)
Vai ai contenuti

storia

documenti > storia

LE CHIESE EVANGELICHE IN ITALIA ED IL RISORGIMENTO

Il periodo storico del Risorgimento è particolarmente caro alla storia delle cheise evangeliche italiane perchè rappresenta un'epoca nella quale si ha un notevole fermento di idee e di opportunità orientate a superare l'egemonia che la chiesa cattolica aveva, di fatto e per effetto  degli ordinamenti giuridici esistenti, instaurato nella penisola.
Anche se giuridicamente siamo ancora in un contesto di Stati confessionali si ammettono o tollerano altre forme di fede.
Il 17.02.1848 il re Carlo Alberto licenzia le regie patenti a favore dei valdesi ed il successivo 17.03.1848 quelle a favore degli ebrei.
Anche se il pensiero dell'Illuminismo e la forza della Rivoluzione francese (i cui elementi distitivi sono libertè, egalitè, fraternitè) non avevano portato alla formazione di stati laici, la tolleranza religiosa trova maggiori spazi, specialmente tra la piccola e media borghesia e nei centri delle città più grandi.
Tranne rare eccezioni, le popolazioni rurali e del merisione resteranno ostaggio per diversi decenni del potere clericale.
Il movimento garibaldino, anche con la sua componente laica ed anticlericale, favorisce la nascita di una chiesa evangelica italiana, tra cui la cosiddetta "chiesa garibaldina" del Gavazzi.
In questo periodo, in Italia, interverranno anche diverse missioni inglesi e stanunitense che andranno a rafforzare l'evangelismo italiano.
Con la presa di Porta Pia e la caduta dello Stato della Chiesa si modificheranno gli equilibri politici ed in Italia si potrà avere una maggiore diffusione della Bibbia e di letteratura cristiana specialmente ad opera dei colportori.

Approfondimenti tematici:





Attilio BANDIERA


Emilio BANDIERA

Via Cisa n. 5 - I Traversa (Località Olmo) 19038 Sarzana (SP)
localizzazione
Torna ai contenuti