etici - chiesa battista sarzana

Vai ai contenuti

etici

approndimenti
L'etica si pone lo scopo di individuare i concetti di bene e di male, oggi espressi più frequentemente come morale/immorale, valore/disvalore.
L'etica cristiana di fronte alla conoscenza del bene e del male percepisce la perdità della condizione originaria che l'umanità aveva con Dio prima della caduta di Adamo ed Eva, per cui questa conoscenza è il frutto della separazione da Dio.

Dietrich Bonhoeffer scrive:
L'etica, in quanto tema di riflessione, si riferisce ad un tempo e ad un luogo determinati (...) la stupidità dei moralisti fa sì che essi trascurino deliberatamente queste realtà per partire da una realtà immaginaria in cui l'uomo debba fare in ogni momento della sua vita una scelta definitiva e di valore infinito, come se ogni istante della sua vita comportasse una cosciente decisione tra bene e male, come se su ogni azione umana una polizia celeste avesse applicato un cartello con su scritto, a chiare lettere "permesso" o "vietato", come se l'uomo dovesse ininterrottamente fare qualche cosa di decisivo, perseguire qualche alta finalità o adempiere qualche dovere supremo.
(da ETICA di Dietrich Bonhoeffer - Saggi Bompiani 1983 pag. 224)

Torna ai contenuti